Pixel for pistol: ovvero le videocamere non uccidono

in Canada non sono nuovi a iniziative interessanti, volte a ridurre i livelli di violenza, già enormemente inferiori a quelli degli Stati Uniti. Pixels for Pistols del Toronto Police Service è però una iniziativa che può essere stimolante per chi opera nel settore della videosorveglianza ed un esempio di sinergie virtuose tra impresa e forze dell’ordine.

In pratica in cambio della consegna di armi da fuoco e munizioni non denunciate, veniva consegnata una macchina fotografica. Il progetto, promosso da una nota catena commerciale (Henry’s: Pixels for pistols ) ha dato notevoli risultati, tanto che la campagna è stata prorogata.

Effetti positivi: raccolta di una grande quantità di armi non regolari (il programma esiste da vari anni) presenti nelle abitazioni. Le cronache recenti e passate sono dense di liti terminate in tragedie a causa di armi presenti nelle case, mentre per fortuna pochissimi i casi di autodifesa. Quanti omicidi o ferimenti sono stati risparmiati in Canada?

Qui potete trovare un articolo in Italiano:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.